Scegli l’olio essenziale giusto per il tipo di pelle che hai

Se vuoi usare gli oli essenziali per la pelle in saponi, deodoranti, creme o per massaggi è importante considerare che tipo di pelle hai prima di scegliere.

Infatti non tutti gli oli essenziali sono adatti per tutti i tipi di pelle. OK, non vuol dire che se scegli l’olio sbagliato rimarrai danneggiata o sfregiata ma non avrai tutti i benefici che l’olio offre. Quindi ti conviene scegliere gli oli più adatti alla tua pelle per ottenere maggiori benefici.

Se hai la pelle normale puoi usare praticamente quasi tutti gli oli in moderazione ma i migliori oli essenziali per te sono geranio, legno di cedro, lavanda, rosa e ylang ylang.

Per la pelle secca puoi usare vetiver, lavanda, legno di cedro, rosa, arancio, petitgrain, ylang ylang, gelsomino e geranio.

Se invece hai la pella grassa prova cipresso, lavanda, legno di cedro, cajeput, incenso, limone, menta piperita, legno di sandalo, patchouli, pompelmo, geranio,  rosa e timo.

Per la pelle mista prova invece geranio, ylang ylang o neroli. Se in dubbio usa sempre geranio e ylang ylang vanno bene per tutti i tipi di pelle.

Per la pelle delicata prova gli oli di rosa, camomilla, neroli o gelsomino.

Non usare mai gli oli essenziali direttamente sulla pelle, devi sempre diluirli con un olio vettore con un rapporto 2/3% olio essenziale e 98% olio vettore per il corpo e 1% olio essenziale e 99% olio vettore per il viso. Per esempio se vuoi fare una lozione per il corpo da 100 ml devi mettere 20/30 gocce di olio essenziale. 

Scegli anche bene l’olio vettore, molti oli vettori hanno ulteriori benefici e sono maggiormente indicati per un tipo particolare di pelle. Inoltre prima di usare un olio essenziale per la prima volta, cerca di fare una prova di allergia. Metti una goccia di olio essenziale in un pochino di olio vettore e spalmarlo su un centimetro di pelle all’interno del gomito. Lascialo per 24 ore per vedere se ci sono reazioni allergiche. 

Oli essenziali da scoprire

olio essenziale di camomilla

Olio essenziale di camomilla; a cosa serve e come usarlo

L’olio essenziale di camomilla sarebbe un olio da tenere in casa, purtroppo però è piuttosto costoso e molti preferiscono altri oli. …

0 comments
olio essenziale di neroli

Olio essenziale di neroli; usi e cose da sapere

L’olio essenziale di neroli è ottenuto dai fiori, non un olio molto usato ma da considerare se volete avere una …

0 comments
olio essenziale di mimosa

Olio essenziale di mimosa; a cosa serve e come si usa?

L’olio essenziale di mimosa non è molto comune ma potrebbe interessarti e non solo per il giorno della donna. La …

0 comments
olio essenziale di ylang ylang

Olio essenziale di ylang ylang; cose da sapere e come usarlo

L’olio essenziale di ylang ylang è calmante e rilassante ma ha anche un grande aroma, usato molto in profumeria.  Nome botanico: …

0 comments

Acqua di rose: di cosa si tratta e come usarla

Durante la distillazione di fiori per creare l’olio essenziale rimane dell’acqua, spesso quest’acqua viene usata, anche se la più famosa, …

0 comments
OLIO ESSENZIALE DI EUCALIPTO

Olio essenziale di eucalipto; a cosa serve e come usarlo

Nome botanico: Eucalyptus immersioni, eucalyptus globulus (Eucalipto), Eucaliptu macarthurii, Eucaliptus polybractea , Eucaliptus radiata, Eucalipus sideroxylon, Eucaliptus smithii
Famiglia: Myrtaceae
L’olio essenziale è ottenuto dalle foglie e ramoscelli. Ci sono tanti tipi di eucalipto anche se molto olio essenziale di eucalipto proviene da eucalyptus globulus o eucaliptus smithii

Metodo di Estrazione: distillazione tramite vapore delle foglie e rami
Distribuzione della Pianta: originario dell’Australia, ma ora coltivato anche in Europa meridionale
Descrizione della Pianta: Un albero di alto con foglie di colore verde chiaro-grigio
Caratteristiche dell’ Olio Essenziale: di colore giallo paglierino con un forte aroma di canfora

Storia e Informazioni dell’eucalipto

L’eucalipto è nativo dell’ Australia. Il 90% degli alberi delle foreste australiane sono alberi di eucalipto. Ci sono circa settecento specie diverse di eucalipto.
Cominciamo da eucaliptus immersioni cresce fino a 18 metri di altezza, ha  foglie lucide verde scuro, con un aroma di menta piperita e piccoli fiori bianchi.

Eucalyptus globulus è uno degli alberi più alti, fino a un massimo di 90 metri. Gli alberi crescono anche 30,5 metri di altezza in dieci anni. La corteccia è grigia e verde e profumata e le foglie sono lunghe e coriacee, i fiori sono bianchi, e il frutto è contenuto in un baccello.

L’albero è anche conosciuto come il blue gum  e le sue radici sono capaci di contenere una grande quantità di acqua per sopravvivere alle stagioni secche. È possibile scavare una radice e raccogliere l’acqua durante i periodi di siccità. Le radici rilasciano una sostanza chimica tossica che uccide le piante vicine.

Eucaliptus macarthurii cresce fino ad un’altezza di circa 38 metri, ha una corteccia ruvida e opaca e foglie verdi.

Mentre eucaliptus polybractea raggiunge un’altezza di circa 9 metri,  ha foglie grigie-bluastre  e tanti fiori bianchi.

Eucaliptus radiata cresce fino ad un’altezza di circa 46-52 metri, e ha una corteccia scura, foglie verdi ed aromatica, e fiori fiori di colore crema. L’albero è conosciuto anche come strette foglie di menta piperita. L’olio essenziale ha una concentrazione alta di cineolo e  viene utilizzato a scopi medicinali.Eucaliptus sideroxylon raggiunge un’altezza di circa 30,5 metri, ha una corteccia nera e ha fogliegrigio verdi fortemente aromatiche con fiori bianchi, rosa e rossi. L’olio essenziale contiene  70% di cineolo.

Infine eucaliptus mithii cresce fino a circa 30,5 metri di altezza, ha foglie verdi e piccoli fiori bianchi che formano piccoli baccelli di semi. Questo albero preferisce le zone umide, sopratutto vicino a fiumi o ruscelli.  L’olio essenziale contiene molto cineolo e viene utilizzato per scopi medicinali.

Gli aborigeni in Australia utilizzano  eucalipto come  rimedio per il raffreddore, mal di gola, difficoltà respiratorie,  infezioni e dolore.

Eucalipto ha una lunga tradizione in medicina ed è conosciuto come un ottimo antisettico e per purificare l’ambiente. Nel 1800 negli ospedali britannici veniva usato per sterilizzare i catereri urinari.

Questa pianta viene usata da secoli per le proprietà mediche

Un tempo, per migliorare la loro salute, i malati venivano portati in zone con tanti alberi di eucalipto. Addirittura verso la fine dell’ottocento si pensava che l’eucalipto potesse curare quasi tutto.

I koala si nutrono esclusivamente di foglie di questo albero.

L’olio essenziale di Eucaliptus immersioni contiene, tra il 45 e il 50 % di piperitone. Il piperitone viene usato per la produzione di mentolo o timolo sintetici.

Le foglie di eucalipto contengono circa 2-3% di olio essenziale

Il cineolo è l’agente terapeutico attivo dell’ eucalipto, riconosciuto ufficialmente per le sue proprietà contro la tosse.

La maggior parte dell’olio essenziale viene prodotto per imedicinali e per uso industriale; una piccola quantità è utilizzato per la profumeria. Applicazioni industriali comprendono disinfettanti, deodoranti, deodoranti per l’ambiente. L’olio è utilizzato anche in: saponi, gargarismi, deodoranti, sostanze inalanti, pastiglie per la tosse, smacchiatori, antisettici, e germicidi.

Usi terapeutici dell’olio essenziale di eucalipto

Stimolante per il sistema nervoso
I vapori aprono le vie respiratorie; migliora la respirazione e la circolazione
Rinfrescante,  energizzante, migliora la chiarezza mentale e la prontezza di riflessi
Allevia il dolore, dolori e mal di muscoli
Disinfettante
Respinge gli insetti

Analgesico, antielmintico, antibatterico, antidiabetico, antidoto, antimicotico, anti-infiammatori, antinevralgica, antiprurito, antiputrid, antireumatico, antisettico (forte), antispasmodico, antivenomous, antivirale (vie respiratorie), astringente, balsamico, cefalico, cicatrizzante, raffreddamento, decongestionante, deodorante, deodorante, depurativo, diaforetico, disinfettante, diuretico, espettorante, febbrifugo, germicida, emostatico, repellente per insetti insetticida, tonificante, parasiticide, pettorali, purificante, rigenerante , rubefacente, stimolante (sistema circolatorio), tonico, edificante, vermifugo

Aromaterapia Metodi di Utilizzo

Applicazione, lampada aroma, bagno, diffusore, inalatore, lampadina,  massaggi, spruzzo, inalazione di vapore, bagno di vapore e sauna

Si mescola Bene con: Limone, lavanda, rosmarino, menta piperita, chiodi di garofano

L’olio essenziale di eucalipto è di applicazione generale. Viene usato come espettorante, per la tosse, il raffreddore, e la sinusite  in tutto il mondo. Il componente principale dell’olio di eucalipto, presente in concentrazioni che vanno da 59 a 75 per cento, è un ossido identificato come 1,8 cineolo. Questo cineolo (comunemente noto come eucaliptolo) è il  principio attivo usato anche in tanti prodotti che si trovano in farmacia comke gocce per la tosse, elisir, balsami, unguenti, e pastiglie

.
L’olio di eucalipto, inalato o strofinato sul petto, aiuta ad aprire le vie respiratorie. Questo trattamento è utile per tutte le infezioni delle vie respiratorie, sinusite, tosse e mal di gola, così come la febbre tifoide, la tubercolosi e la malaria. L’olio di eucalipto è utilizzato nella vasca da bagno per la sua azione antisettica e impiegato in massaggio con oli e unguenti per il trattamento di mani screpolate, labbra, e altre irritazioni della pelle. In combinazione con ginepro e lavanda, l’eucalipto può essere usato per una pomata efficace per dolori alle articolazioni e muscoli.

Precauzioni nell’uso di olio essenziale di eucalipto

Non usare durante la gravidanza
Non usare se si soffre di epilessia o di pressione alta
Non dare ai bambini di meno di 5 anni
Tenere lontano dagli animali
Non ingerire, altamente velenoso se usato internamente

 

 

note degli oli essenziali

Sapete quali sono le note degli oli essenziali?

Forse non sapevi che esistono anche le note degli oli essenziali. Le note sono molto usate in profumeria per decidere come mescolare i diversi aromi.

Ti serve sapere le note degli oli essenziali soprattutto se usi un diffusore e vuoi profumare la stanza con diversi aromi o vuoi creare prodotti profumati con oli essenziali. Ma una conoscenza di queste note è sempre importante se vuoi usare oli essenziali.

Quali sono le note degli oli essenziali?

Ci sono tre tipi di note: alte, medie e basse.

Le note alte sono composte da molecole piccole e vengono assorbite velocemente dalla pelle e inoltre evaporano presto. In genere tendono ad essere usate per risvegliare e dare vitalità. Alcuni esempi di oli essenziali in questa categoria sono oli essenziali ottenuti da agrumi come limone, pompelmo, bergamotto e arancio, lavanda, menta piperita, basilico e eucalipto.

La maggioranza degli oli essenziali appartengono alle note medie, generalmente non hanno un aroma molto forte e vengono usati per rinforzare e bilanciare altri aromi. Tra gli oli essenziali in questo gruppo abbiamo cannella, cipresso, pepe nero, ginepro , finocchio, albero del tè, geranio e rosmarino.

Le note degli oli essenziali considerate alte sono invece quelle dagli aromi forti e che evaporano lentamente. Per esempio l’incenso il benzoino, il sandalo, il legno di cedro e la mirra.

Generalmente per creare un aroma si parte dalla nota bassa per dare una base duratura, si aggiunge una o più note alte per dare un po’ di vita ed energia e si conclude con una nota media per bilanciare il tutto. Ci sono tante ricette in giro di aromi piacevoli per diverse occasioni o per cambiare il mood di una stanza ma potete sempre fare esperimenti. Solo una volta ho dovuto buttare via una miscela e inventando combinazioni di aromi ho scoperto molte miscele estremamente gradevoli.

Altri oli essenziali da scoprire

olio essenziale di camomilla

Olio essenziale di camomilla; a cosa serve e come usarlo

L’olio essenziale di camomilla sarebbe un olio da tenere in casa, purtroppo però è piuttosto costoso e molti preferiscono altri oli. …

0 comments
olio essenziale di neroli

Olio essenziale di neroli; usi e cose da sapere

L’olio essenziale di neroli è ottenuto dai fiori, non un olio molto usato ma da considerare se volete avere una …

0 comments
olio essenziale di ylang ylang

Olio essenziale di ylang ylang; cose da sapere e come usarlo

L’olio essenziale di ylang ylang è calmante e rilassante ma ha anche un grande aroma, usato molto in profumeria.  Nome botanico: …

0 comments

 

oli essenziali per i dolori muscolari

Quali sono gli oli essenziali per i dolori muscolari? E come usarli…

Ci sono tanti oli essenziali per i dolori muscolari. Questi oli possono essere usati diluiti in un olio vettore per fare massaggi. o messi nella vasca da bagno vi dovrebbero dare sollievo immediato.

Ovviamente se avete dolori muscolari gli oli essenziali usati per inalazione o nel diffusore sono meno efficaci. Riuscire a rilassare corpo e mente serve comunque anche a rilassare i muscoli e quindi a diminuire i dolori. Ma generalmente se cercate oli essenziali per dolori muscolari considerate il massaggio o il bagno caldo prima di tutto.

Abbiamo raccolto alcuni dei più comuni oli essenziali per i dolori muscolari che potete trovare facilmente sul mercato. Potete usarli in combinazione o mischiarli all’olio essenziale di lavanda per esempio che va bene con quasi tutti gli oli e serve anche a rilassare.

Prima di usare un olio per la prima volta fate un test allergico, ovvero mettete un paio di gocce in un cucchiaino di olio vettore. Spalmate la miscela all’interno del gomito e coprite con un cerotto. Lasciate per 24 ore, se non si manifestano sintomi allergici, potete procedere all’uso.

Se usate oli essenziali per i dolori muscolari direttamente sulla pella fate attenzione a diluirlo bene. Generalmente si parla di 2% di olio essenziale in un olio vettore ma meno (1%) se si tratta di una persona anziana o con malattie croniche.

Oli essenziali per i dolori muscolari

Arnica, a cosa serve questa pianta e come usarla

Ci sono oltre 30 tipi diversi di arnica, tutti sono piante perenni e da tempi immemori vengono usate per i …

0 comments
olio essenziale di maggiorana

Olio essenziale di maggiorana; a cosa serve e come usarlo

Un ‘erba familiare in cucina ma che ha anche proprietà mediche. L’ olio essenziale di maggiorana, anche se non tra i …

0 comments
vetiver olio essenziale

Vetiver olio essenziale, benefici e come usarlo

Un olio essenziale usato relativamente poco e un pochino più caro di altri. Ma ci sono anche ragioni per usarlo …

0 comments
olio essenziale di cipresso

Olio essenziale di cipresso, cose da sapere e come usarlo

Forse non sapevate che c’era un olio essenziale di cipresso, invece esiste proprio ed è anche piuttosto utile. Personalmente lo …

0 comments
olio essenziale di ylang ylang

Olio essenziale di ylang ylang; cose da sapere e come usarlo

L’olio essenziale di ylang ylang è calmante e rilassante ma ha anche un grande aroma, usato molto in profumeria.  Nome botanico: …

0 comments
olio essenziale di pepe nero

Olio essenziale di pepe nero; cose che devi assolutamente sapere

L’olio essenziale di pepe nero viene ottenuto dalle bacche di una pianta tropicale. Una delle spezie più antiche e diffuse. …

0 comments
olio essenziale di origano

Olio essenziale di origano; cose da sapere e come usarlo

L’ olio essenziale di origano è ottenuto dalla pianta in fiore. Nome botanico: Origanum vulgare Famiglia: Lamiaceae Storia e Informazione …

0 comments
OLIO ESSENZIALE DI EUCALIPTO

Olio essenziale di eucalipto; a cosa serve e come usarlo

Nome botanico: Eucalyptus immersioni, eucalyptus globulus (Eucalipto), Eucaliptu macarthurii, Eucaliptus polybractea , Eucaliptus radiata, Eucalipus sideroxylon, Eucaliptus smithii Famiglia: Myrtaceae …

0 comments
olio essenziale di legno di cedro

Olio essenziale di legno di cedro; come usarlo e a cosa serve

L’olio essenziale di legno di cedro, sicuramente il mio preferito contro le tarme. Ora adoro anche l’aroma.  Storia e enformazione …

0 comments
olio essenziale di benzoino

Olio essenziale di benzoino; come usarlo e a cosa serve

Forse non conoscete l’olio essenziale di benzoino, assomiglia alla vaniglia come aroma ed è utile in caso di raffreddore e …

0 comments
olio essenziale di wintergreen

Olio essenziale di wintergreen; cose da sapere

Non conoscete l’olio essenziale di wintergreen? non ci credo! L’olio essenziale di wintergreen si trova in tante pomate per i …

0 comments

 

OLIO ESSENZIALE DI MANDARINO

Olio essenziale di mandarino; i suoi benefici e come usarlo

Sicuramente l’olio essenziale di mandarino ha un buon profumo che riconosciamo tutti ma ha anche altre proprietà?
Nome botanico: Citrus clementina (Clementine), Citrus nobilis (Mandarino), Citrus reticulata (Mandarino, Mandarino e Clementine)
Famiglia: Rutaceae
L’olio essenziale è ottenuto dalla buccia del frutto.

Storia e Informazioni del mandarino

Il mandarino  è un sempreverde, albero di agrumi, originario dall’Asia. Gli alberi crescono ad un’altezza di circa 3-7 metri e hanno fiori bianchi profumati che diventano frutti arancione. Portato in Europa nel 1805 da allora viene anche coltivato fuori dall’Asia.
La clementina  è  un ibrido chiamato da Pere Clemente , che scoprì l’albero nei primi anni del 1900.
Gli oli sono usati per condire i dolciumi, bevande, gomme da masticare e prodotti da forno e sono molto apprezzati in profumeria.
MANDARIN

Usi Pratici dell’olio essenziale di mandarino

Viene usato per il raffreddore
Purificante, aiuta a diminuire la cellulite
Calmante; favorisce un sonno riposante
Incoraggia a sognare
Migliora la chiarezza mentale e la prontezza di riflessi, acuisce la mente, allevia la tensione emotiva e lo stress
Serve a calmare i bambini irritati

Proprietà dell’olio essenziale di mandarino

Antidepressivo, antiemetico, antisettico, antispasmodico, antistress, antitussigeni, aperitivo, astringente, calmative, carminative, colagogo,  decongestionante, depurativo, digestivo, diuretico, emolliente, ipnotico, rivitalizzante, sedativo, stimolante digestivo e linfatico), stomachico, tonico, sedativo, edificante

Come si usa in aromaterapia?

Potete usarlo nel diffusore, nel bagno, in massaggi o inalarlo direttamente. Ovviamente diluirlo in olio vettore se usato direttamente sulla pelle, fate particolarmente attenzione se avete la pelle secca o delicata. Come tutti gli oli essenziali di agrumi anche quello del mandarino è fototossico e non andate alla luce del sole scoperti per diverse ore dopo averlo applicato sulla pelle.
Potete mischiare l’olio essenziale di mandarino agli oli di altri agrumi per creare un buon profumo ma funziona molto bene anche mischiato all’olio essenziale di cannella o chiodi di garofano. Provare per credere.

Altri oli essenziali da scoprire

olio essenziale di legno di cedro

Olio essenziale di legno di cedro; come usarlo e a cosa serve

L’olio essenziale di legno di cedro, sicuramente il mio preferito contro le tarme. Ora adoro anche l’aroma.  Storia e enformazione …

0 comments
olio essenziale di mirra

Olio essenziale di mirra; i suoi benefici e come usarlo

L’olio essenziale di mirra proviene da una resina di un albero che cresce in Somalia e altre regioni del nord …

0 comments
olio essenziale di incenso

Olio essenziale di incenso; a cosa serve e come usarlo

L’olio essenziale di incenso, insieme alla mirra ci ricorda dei tre magi, era infatti uno dei tre doni che portarono …

0 comments
olio essenziale di mirra

Olio essenziale di mirra; i suoi benefici e come usarlo

L’olio essenziale di mirra proviene da una resina di un albero che cresce in Somalia e altre regioni del nord est Africa. Mirra e incenso fanno pensare ai re magi, ma questa resina viene ancora usato in molti modi.
L’olio essenziale di mirra si mescola a bene con: Incenso, arancio dolce, mandarino, lavanda, bergamotto, legno di sandalo, spezie e benzoino
Nome botanico: Commiphora myrrha.
Famiglia: Burseraceae
Oli alternativi: Patchouli (Pogostemon cablin)
Metodo di Estrazione: distillazione usando vapore, l’estrazione produce una resina. La resina e oli essenziali sono ottenuti dalla corteccia.
La pianta proviene dal sud-ovest dell’Asia e dal nord est Africa. Si tratta di un arbusto o piccolo albero che cresce fino a 10 metri di altezza. Ha fiori bianchi e foglie profumate. La corteccia forma delle crepe, e si riempiono di una secrezione di resina . La consistenza iniziale della resina è fluida, ma si indurisce all’aria e diventa di colore rosso-marrone.
L’olio essenziale di mirra è di colore giallo con un aroma balsamico quasi da medicinale.
I principali componenti chimici dell’olio essenziale di mirra sono alcoli e sesquiterpeni

Le principali proprietà terapeutiche dell’olio essenziale di mirra

antinfiammatorio, antisettico, antimicrobico, astringente, cicatrizzante, emmenagogo, espettorante e  sedativo
Serve se avete la pelle screpolata, rughe e anche eczema. Dovete considerare che la mirra veniva usata per imbalsamare le mummie, quindi ha un effetto sulle rughe!
Molti la usano per l’artrite, ferite, asma, tosse, raffreddore, flatulenza, emorroidi,  e anche il piede dell’atleta. Come molte piante ha proprietà antibatteriche e contro i funghi. Viene anche usata per dolori mestruali.

Modalità di Utilizzo dell’olio essenziale di mirra

Viene usato in massaggi, diffusori, si trova in prodotti per la cura della pelle, in profumi, prodotti per il bagno e nelle candele. Si trova anche una versione acrilica di questo olio, ma ovviamente non contiene i principi attivi di quello naturale e quindi non ha gli stessi benefici.
Attenzione: Evitare durante la gravidanza e non dare ai bambini, come sempre fate attenzione quando usate qualsiasi olio essenziale in caso di allergie, fate un test prima dell’uso e diluite bene con un olio vettore.
La mirra rilassa l’utero e mentre questo va bene se si hanno dolori mestruali non va per niente bene durante la gravidanza. 

Altri oli essenziali da scoprire

Acqua di rose: di cosa si tratta e come usarla

Durante la distillazione di fiori per creare l’olio essenziale rimane dell’acqua, spesso quest’acqua viene usata, anche se la più famosa, …

0 comments
olio essenziale di ylang ylang

Olio essenziale di ylang ylang; cose da sapere e come usarlo

L’olio essenziale di ylang ylang è calmante e rilassante ma ha anche un grande aroma, usato molto in profumeria.  Nome botanico: …

0 comments
OLIO ESSENZIALE DI GERANIO

Olio essenziale di geranio; cose che forse non sapete

L’olio essenziale di geranio è ottenuto dalle foglie, steli e fiori. Non tra gli oli essenziali che hanno tutti ma …

0 comments
oli essenziali per acne

Oli essenziali per acne, quali possono servire?

Quasi tutti hanno problemi di acne per almeno un periodo della propria vita. Ci sono anche oli essenziali per acne, che possono aiutare a minimizzare certi sintomi.

Per acne si intende un problema dermatologico che causa brufoli, pelle grassa e a volte pelle che molto infiammata tanto da fare male se toccata.

Le severità varia, alcune persone hanno l’acne  solo in poche zone del viso ma altre anche sul collo, schiena e petto. In casi gravi bisogna chiaramente andare dal medico e farsi prescrivere un antibiotico. In casi meno seri, gli oli essenziali per acne possono aiutare se usati con cautela.

oli essenziali per acne

A differenza di quanti alcuni possono credere, l’acne non è causata da poca pulizia. Sono le ghiandole sebacee che producono troppo sebo o olio e rendono la pelle troppo grassa. Quando i pori sono bloccati da troppo sebo possono fare infezione. La causa può essere ormonale, genetica ma anche lo stress.  Se si soffre di acne non si dovrebbe lavare il viso più di due volte al giorno. Lavare troppo frequentemente o applicare troppe lozioni potrebbe infiammare la pelle ancora di più e peggiorare l’acne.

Se decidete di usare gli oli essenziali per acne aggiungeteli alla pulizia giornaliera che fate già, non aumentate le volte che lavate il viso. Gli oli essenziali possono aiutare a combattere i batteri che producono infezione

Quali sono gli oli essenziali per acne?

Eccovi una lista di oli essenziali che possono essere utili per l’acne, prima di decidere quali usare leggete bene la scheda. Potete sceglierne uno o preferire una miscela di due oli essenziali. Diluiteli nell’olio vettore, ovviamente dovrete scegliere un olio che non aumenta il grasso nella pelle. I due oli migliori sono probabilmente l’olio di cocco e l’olio di jojoba

olio essenziale di petitgrain

Olio essenziale di petitgrain; a cosa serve e come usarlo

L’olio essenziale di petitgrain è ottenuto dalle foglie e dai ramoscelli. Molto simile all’olio di neroli ma generalmente meno costoso. …

0 comments
OLIO ESSENZIALE DI POMPELMO

Olio essenziale di pompelmo; a cosa serve e come si usa

L’olio essenziale di pompelmo, uno dei tanti oli che provengono da agrumi. Non i più potenti dal punto di vista …

0 comments
olio essenziale di curcuma

Olio essenziale di curcuma; a cosa serve e come usarlo

Negli ultimi anni si è parlato molto delle proprietà medicinali della curcuma, una spezia usata molto nella cucina asiatica e medio-orientale. È uno …

0 comments
OLIO ESSENZIALE DI BERGAMOTTO

Olio essenziale di bergamotto; a cosa serve e come usarlo

Uno degli oli essenziali più usati e conosciuto per avere un effetto di equilibrio sia per la mente che per …

0 comments
olio essenziale di ylang ylang

Olio essenziale di ylang ylang; cose da sapere e come usarlo

L’olio essenziale di ylang ylang è calmante e rilassante ma ha anche un grande aroma, usato molto in profumeria.  Nome botanico: …

0 comments
olio essenziale di patchouli

Olio essenziale di patchouli; a cosa serve e come usarlo

L’olio essenziale di patchouli era il profumo preferito degli hippies, ma ha una lunga storia sia come medicinale che come …

0 comments
arancio dolce per il viso

Olio essenziale di arancio dolce per viso, capelli e altro

Solo a sentire la parola arancio dolce viene la voglia di farsi un’aranciata, ma questo frutto ha anche altri impieghi, non …

0 comments

Hamamelis, a cosa serve e come usarla?

Cerco sempre di tenere una bottiglia di acqua di hamamelis in casa perché ha veramente tanti usi. Proviene dalla corteccia …

0 comments
olio essenziale di lime

Olio essenziale di lime; proprietà e cose da sapere

L’olio essenziale di lime non è tra gli oli che si devono per forza avere ma ha un ottimo profumo, oltre …

0 comments
olio essenziale di alloro

Olio essenziale di alloro; cose che dovete sapere

L’olio essenziale di alloro è ottenuto dalle foglie di questo albero chiamato anche lauro. Non un olio essenziale molto usato. …

0 comments
olio essenziale di ginepro

Olio essenziale di ginepro, cose da sapere e come usarlo

L’olio essenziale di ginepro viene usato da secoli per disinfettare, rilassare e anche contro gli insetti. Non un olio comunissimo …

0 comments
OLIO ESSENZIALE DI GERANIO

Olio essenziale di geranio; cose che forse non sapete

L’olio essenziale di geranio è ottenuto dalle foglie, steli e fiori. Non tra gli oli essenziali che hanno tutti ma …

0 comments
oli essenziali per migliorare la concentrazione

Ricetta di oli essenziali per migliorare la concentrazione quando studi

Forse devi studiare per un esame o devi fare un rapporto per il lavoro e hai bisogno di essere concentrato e vuoi ricordare il più possibile. Puoi preparare una miscela semplice di oli essenziali che puoi usare quando ti serve.

Prendi una bottiglia spray di vetro possibilemente verde o ambrato, preferibilmente da 50 ml. Il vetro scuro è importante per conservare gli oli. Inoltre alcuni oli possono corrodere o danneggiare la plastica.

Ricetta per migliorare la memoria

Mischia quasi 50 ml di acqua ossigenata a

5 gocce di olio essenziale di pompelmo

5 gocce di olio essenziale di rosmarino

5 gocce di olio essenziale di menta piperita

Scuotere bene la bottiglietta e spruzzare un paio di volte quando hai bisogno. Se vuoi una bottiglia più grande moltiplica le dosi.

Sappiamo che l’olio di menta piperita serve a svegliare e tenere svegli, mentre quello di rosmarino è stato usato dall’antichità per migliorare la memoria. L’olio di pompelmo è invece una scoperta recente ma ci sono studi che hanno provato che ha un effetto notevole sulla memoria e la capacità di ricordare informazione.

Scopri gli oli essenziali

Olio di rosmarino e la memoria; serve davvero?

Tradizionalmente il rosmarino è detto essere buono per aumentare la memoria, quindi molti consigliano di annusare il rosmarino quando si studia. Negli …

0 comments
olio essenziale di basilico

Olio essenziale di basilico; i suoi benefici e come usarlo

Non tra gli oli maggiormente usati, se avete solo 3-4 oli non vi serve assolutamente l’olio essenziale di basilico, ma …

0 comments

Oli essenziali ed erbe vanno usate con cautela

Questo sito promuove un uso attento di oli essenziali ed erbe. Questi rimedi naturali sono ottimi per calmare sintomi di …

0 comments
olio essenziale di timo

Olio essenziale di timo; a cosa serve e come usarlo

L’olio essenziale di timo non è forse un olio da dover avere a tutti i costi ma utile se avete …

0 comments
OLIO ESSENZIALE DI LAVANDA

Olio essenziale di lavanda; a cosa serve e come si usa?

L’olio essenziale di lavanda è il principe degli oli da avere assolutamente. Serve a risolvere tanti problemi quotidiani e poi ha …

0 comments

 

oli essenziali contro stress e ansia

Oli essenziali contro stress e ansia; quali usare e come?

Siamo tutti un po’ stressati per un motivo o un altro, è quindi importante sapere quali sono gli oli essenziali contro stress e ansia.

Che sia chiaro però questi oli essenziali servono come toccasana per i momenti di stress, anche solo l’idea di fermarvi qualche minuto per inalare un aroma dovrebbe aiutarvi a calmarvi. Se soffrite seriamente di ansia che vi impedisce di condurre una vita normale, consultate un medico.

Non consigliamo mai di usare gli oli essenziali come alternativa a vedere un medico quando necessario. Ma gli oli essenziale dovrebbero darvi un po’ di beneficio quando si tratta di controllare certi sintomi o problemi medici minori. L’ansia può essere un problema minore quando siete effettivamente agitati per qualcosa che deve capitare come un colloquio di lavoro o un esame. Ma l’ansia cronica, soprattutto senza un motivo preciso, necessita di vedere un medico.

In ogni caso questi oli essenziali dovrebbero aiutarvi a gestire lo stress e i momenti di agitazione. Potete inalare gli oli semplicemente dalla boccetta o mettere qualche goccio su un fazzoletto di carta o un battufolo di cotone e inalare ogni tanto. Come alternativa potete usarli nel diffusore o anche in massaggi  e in alcuni casi anche nella vasca da bagno.

Consultate le schede per ogni olio essenziale, non tutti gli oli essenziali contro stress e ansia sono effettivamente adatti a voi. Se li usate direttamente sulla pelle diluiteli bene con un olio vettore di vostra scelta, fate anche una prova di allergia prima del primo uso.

Oli essenziali contro stress e ansia

OLIO ESSENZIALE DI BERGAMOTTO

Olio essenziale di bergamotto; a cosa serve e come usarlo

Uno degli oli essenziali più usati e conosciuto per avere un effetto di equilibrio sia per la mente che per …

0 comments
OLIO ESSENZIALE DI legno di sandalo

Olio essenziale di sandalo; proprietà, benefici e come usarlo

L’olio essenziale di sandalo (o di legno di sandalo) ha un profumo molto piacevole e spesso usato in cosmetici e …

0 comments
olio essenziale di patchouli

Olio essenziale di patchouli; a cosa serve e come usarlo

L’olio essenziale di patchouli era il profumo preferito degli hippies, ma ha una lunga storia sia come medicinale che come …

0 comments
olio essenziale di legno di cedro

Olio essenziale di legno di cedro; come usarlo e a cosa serve

L’olio essenziale di legno di cedro, sicuramente il mio preferito contro le tarme. Ora adoro anche l’aroma.  Storia e enformazione …

0 comments

 

oli essenziali anticellulite

Oli essenziali anticellulite e rassodanti, quali sono?

Esistono oli essenziali anticellulite? Vediamo un po’…

La cellulite è una condizione della pella che si nota soprattutto sui glutei e le cosce e principalmente nelle donne. il motivo è che le donne hanno maggiore grasso in queste zone e meno tessuto connettivo. La pelle ha quel tipico look poco bello da formaggio molle che nessuna donna vuole avere.

Le cause della cellulite sono troppo grasso, poco esercizio, problemi di circolazione, ormoni e poco tono muscolare. Esiste anche una predisposizione genetica, se la vostra mamma e nonna ce l’hanno probabilmente l’avrete anche voi.  Non sono causati da tossine o altre cose che dovreste eliminare comprando prodotti costosi.

Vero che certe procedure come riempire il grasso di altre sostanza funzionano ma costano veramente tanto, possono avere molti effetti collaterali e durano solo qualche mese. Trattamenti al laser funzionano anche se i risultati sono solo temporanei, non sono una cura.

Non ci sono oli essenziali anticellulite che fanno i miracoli da soli

Anche donne snelle e in forma tendono a sviluppare cellulite con l’età e con l’arrivo della menopausa. Ma in ogni caso fare esercizi serve molto a tenere a bada la cellulite. Non fate solo esercizi cardio, si perderete peso il che serve sempre ma se volete veramente combattere la cellulite dovete sviluppare i muscoli.

Una buona dieta equilibrata che non vi ingrassare è un altro modo per controllare o prevenire la cellulite e ovviamente se fumate smettete subito.

Una volta che avete cominciato a fare esercizio e avete una dieta salutare potete usare l’aromaterapia per il tocco finale. Non si tratta di una cura miracolosa ma gli oli essenziali anticellulite possono stimolare la circolazione soprattutto se massaggiate bene la zona quando li applicate.

Se lo fate una volta al giorno con l’olio vettore di vostra scelta vedrete dei benefici ma come già detto dovrete anche fare esercizio e perdere peso. Qui sotto potrete vedere quali sono questi oli, leggete bene le informazioni e scegliete quelli adatti a voi. Fate attenzione anche alle avvertenze.

Quali sono gli oli essenziali anticellulite e rassodanti?

olio essenziale di basilico

Olio essenziale di basilico; i suoi benefici e come usarlo

Non tra gli oli maggiormente usati, se avete solo 3-4 oli non vi serve assolutamente l’olio essenziale di basilico, ma …

0 comments
OLIO ESSENZIALE DI POMPELMO

Olio essenziale di pompelmo; a cosa serve e come si usa

L’olio essenziale di pompelmo, uno dei tanti oli che provengono da agrumi. Non i più potenti dal punto di vista …

0 comments
olio essenziale di ginepro

Olio essenziale di ginepro, cose da sapere e come usarlo

L’olio essenziale di ginepro viene usato da secoli per disinfettare, rilassare e anche contro gli insetti. Non un olio comunissimo …

0 comments
olio essenziale di benzoino

Olio essenziale di benzoino; come usarlo e a cosa serve

Forse non conoscete l’olio essenziale di benzoino, assomiglia alla vaniglia come aroma ed è utile in caso di raffreddore e …

0 comments
olio essenziale di cannella

Olio essenziale di cannella; cose da sapere e quando usarlo

Conosciamo tutti questa spezia per dolci e bevande ma esiste anche un olio essenziale di cannella utile in diverse occasioni …

0 comments
olio essenziale di alloro

Olio essenziale di alloro; cose che dovete sapere

L’olio essenziale di alloro è ottenuto dalle foglie di questo albero chiamato anche lauro. Non un olio essenziale molto usato. …

0 comments
olio essenziale di limone

Olio essenziale di limone; cose che devi sapere e come usarlo

Un olio profumatissimo che può essere usato in tanti modi anche solo per rinfrescare l’ambiente. L’olio essenziale di limone viene …

0 comments
olio essenziale di origano

Olio essenziale di origano; cose da sapere e come usarlo

L’ olio essenziale di origano è ottenuto dalla pianta in fiore. Nome botanico: Origanum vulgare Famiglia: Lamiaceae Storia e Informazione …

0 comments
olio essenziale di wintergreen

Olio essenziale di wintergreen; cose da sapere

Non conoscete l’olio essenziale di wintergreen? non ci credo! L’olio essenziale di wintergreen si trova in tante pomate per i …

0 comments
olio essenziale arancio dolce

Olio essenziale arancio dolce; cose da sapere

Ci sono diversi tipi di arance e di oli ma oggi parliamo di quello più comune ovvero l’olio essenziale arancio …

0 comments
OLIO ESSENZIALE DI LAVANDA

Olio essenziale di lavanda; a cosa serve e come si usa?

L’olio essenziale di lavanda è il principe degli oli da avere assolutamente. Serve a risolvere tanti problemi quotidiani e poi ha …

0 comments

Olio essenziale di betulla, a cosa serve e come si usa

L’olio essenziale di betulla non è tra i più conosciuti ma ha diverse proprietà che lo rendono utile, inoltre ultimamente …

0 comments
olio essenziale di finocchio

Olio essenziale di finocchio; benefici e come usarlo

L’olio essenziale  di finocchio con un profumo che ricorda molto l’anice, mi piace mischiato ad olio essenziale di agrumi e …

0 comments
olio essenziale di cipresso

Olio essenziale di cipresso, cose da sapere e come usarlo

Forse non sapevate che c’era un olio essenziale di cipresso, invece esiste proprio ed è anche piuttosto utile. Personalmente lo …

0 comments
OLIO ESSENZIALE DI MANDARINO

Olio essenziale di mandarino; i suoi benefici e come usarlo

Sicuramente l’olio essenziale di mandarino ha un buon profumo che riconosciamo tutti ma ha anche altre proprietà? Nome botanico: Citrus …

0 comments
olio essenziale di lime

Olio essenziale di lime; proprietà e cose da sapere

L’olio essenziale di lime non è tra gli oli che si devono per forza avere ma ha un ottimo profumo, oltre …

0 comments
OLIO ESSENZIALE DI ROSMARINO

Olio essenziale di rosmarino; come usarlo e cose da sapere

L’olio essenziale di rosmarino è ottenuto dagli steli, foglie e fiori della pianta. La fragranza è  forte e stimolante, ed …

0 comments
OLIO ESSENZIALE DI BERGAMOTTO

Olio essenziale di bergamotto; a cosa serve e come usarlo

Uno degli oli essenziali più usati e conosciuto per avere un effetto di equilibrio sia per la mente che per …

0 comments

Send this to a friend