Ricetta per un massaggio rigiovinante per il viso

Se cominci ad avere qualche ruga di troppo e una ruga è sempre di troppo, puoi provare a fare questo semplice massaggio rigiovinante.  Tra gli ingredienti si trova l’olio essenziale di incenso che è usato fin dall’antiquità per la pelle matura e contro le rughe. Un olio anche con un buon profumo (un po’ da chiesa!) che non dovrebbe essere per niente fastidioso.

Molti usano l’olio di incenso con un olio qualsiasi per creare un massaggio per il viso ma se usate l’olio di rosa canina è ancora meglio poiché questo olio ha proprietà rigenerative e inoltre si dice sia buono per nutrire a fondo la pelle. Quindi questi due oli insieme creano la crema ideale per fare un messaggio alla pelle matura.

Smiling mature woman on couch

Quindi vi basta solo una goccia di olio essenziale di incenso mischiata bene in un cucchio di olio di rosa canina e potete massaggiarla bene per qualche minuto sul viso e sul collo. Potete usarla in qualsiasi momento della giornata come preferite, sta a voi vedere quando si inserisce meglio nella vostra routine cosmetica.

Come sempre, prima di usare questa miscela per la prima volta fate una prova di allergia, mettete una goccia in un punto all’interno del gomito e copritela con un cerotto. Se dopo 24 ore non avete nessuna reazione in quel punto, potete usare questi prodotti sulla pelle.

olio essenziale tea tree dove comprarlo

Olio essenziale tea tree dove comprarlo e a cosa stare attenti?

Come abbiamo spiegato altre volte ci sono tanti posti dove comprare l’olio essenziale di tea tree, potete comprarlo in farmacia, in un negozio di prodotti di medicina alternativa e anche online. Il problema non è dove comprarlo ma quale comprare.

Ci sono infatti numerosi fornitori di oli essenziali molto economici sul mercato, alcuni sono proprio da evitare perché diluiti. Il mercato degli oli essenziali non è per niente regolato quindi chiunque può dire di vendere olio essenziale puro al 100%. Non ci sono test o analisi da passare. Quindi anche comprare un olio in farmacia non vi garantisce sempre che sia puro. In genere la farmacia dovrebbe essere più esigente quando sceglie i prodotti da vendere ma ciò non è sempre vero.

In poche parole dovete guardare al fornitore più che al rivenditore. Ci sono fornitori di olio essenziale di tea tree che sono di ottima qualità e quindi una volta individuati potete poi acquistarli anche online, a volte anche direttamente dal loro sito. Fortunatamente l’olio essenziale di tea tree non è molto caro e quindi potete trovare prodotti di buona qualità senza dover fare un mutuo.  Potete trovare una boccetta da 100 ml di questo prodotto a circa 10-15 euro senza dover prendere qualcosa di cattiva qualità.

essential oils in studio

Quando comprate un olio essenziale fate attenzione all’etichetta che dovrebbe dirvi da dove proviene l’olio e avere il nome latino della pianta che in questo caso dovrebbe essere Melaleuca alternifolia. Non fidatevi se non vedete il nome latino. Non fidatevi nemmeno se vedete un’etichetta dal look poco professionale, priva di informazione. Anche se il settore non è regolato i fornitori seri cercano di seguire almeno le norme del buon senso, mettendo le origini, la scadenza e altra informazione essenziale.

Infatti ci sono coloro che non sanno la distinzione tra olio essenziale e fragranza. Il primo infatti dovrebbe essere olio tratto dalla pianta in questione (possono essere le foglie, i fiori, le radici o anche la corteccia) il secondo invece è semplicemente l’aroma. Bisogna tenere presente in questo caso che non esistono molte fragranze di tea tree in commercio, essendo una pianta dal profumo non gradevole a tutti, ma èuna cosa da sapere quando comprare olio in generale.

Oli essenziali per la digestione, quali sono e come usarli?

Ci sono molti oli essenziali per la digestione ma bisogna sapere quali sono e a cosa servono veramente. Non tutti agiscono allo stesso modo e per tutti i problemi di digestione. Per questo motivo bisogno conoscerli e non prendere il primo di cui sentite parlare. Per esempio, molti diranno che la mente sia buona per lo stomaco e per la digestione. Verissimo in parte ma causa anche riflusso gastrico, quindi se soffrite di quel problema evitatelo come la peste.

In ogni caso, quando usate gli oli essenziali per la digestione usateli in un messaggio circolare sull’addome ben diluiti in olio essenziale, non usateli MAI per uso interno, per i motivi che abbiamo spiegato tante volte su questo sito.

oli essenziali per la digestione

In generale, tutti gli oli essenziale che derivano da spezie hanno proprietà digestive ma come abbiamo detto dovete guardare bene che sia quello giusto per voi. Se avete problemi di digestione per via della gravidanza fate molta attenzione, alcuni oli essenziali possono essere usati durante gli ultimi mesi della gravidanza, altri mai.

Raramente un olio essenziale cura solo un problema ma spesso ha proprietà diverse, quindi controllate sempre che l’olio che decidete di usare non agisca anche per altri problemi che possono peggiorare altri sintomi o effetti collaterali di medicine che prendete.

Oli essenziali per la digestione – le schede

oli essenziali rilassanti

Oli essenziali rilassanti, quali sono e come usarli?

Ci sono tanti oli essenziali rilassanti, alcuni molto comuni come la lavanda e altri meno conosciuti. Senza alcun dubbio molte piante contengono ingredienti attivi che ci rilassano e calmano, la natura ha questo potete. Basta pensare che una passeggiata in un bosco riesce a rilassarci e abbassare la pressione.

Oltre a quelle che possono essere le proprietà di un olio, abbiamo anche l’effetto rilassante di fare un bagno, un massaggio o mettersi a leggere un libro o ascoltare musica con un diffusore con i nostri oli essenziali rilassanti preferiti. Difficile dire cosa rilassa di più!

Ovviamente quali scegliere dipende dai vostri gusti o da che altre proprietà vi servono. Non tutti i prodotti sono uguali e non tutte le esigenze sono uguali. Ci sono oli che, per esempio,  possono aiutarvi a dormire, altri invece vi rilassano ma vi stimolano allo stesso tempo. Sta a voi scegliere.

In ogni caso potete guardare quali sono gli oli essenziali migliori per rilassarvi mentalmente e fisicamente, per ogni scheda troverete tutte le indicazioni, controindicazioni e come usarli.

Maggiore informazione su oli essenziali rilassanti

olio essenziale di limone uso interno

Olio essenziale di limone uso interno, va bene ingerirlo?

Molti chiedono sull’olio essenziale di limone uso interno e se è tossico per la salute. Ci sono coloro che in rete consigliano ricette che includono gli oli essenziali e dicono che un olio essenziale di qualsiasi tipo può essere tranquillamente ingerito se di buona qualità.

Allora ci sono diversi problemi con questa affermazione. Prima di tutto gli oli essenziali non sono regolati, quindi la qualità dipende molto da produttore a produttore e non esiste un ente che controlla la qualità ed elimina dal mercato gli oli che non arrivano al livello minimo. Il mercato è totalmente libero e ci sono sempre rischi.

Olio essenziale di limone uso interno = non una buona idea

Anche gli oli essenziali migliori non hanno mai passato le analisi e certificazioni per essere approvati come alimenti. Per la produzione di oli essenziali possono essere usati solventi o i macchinari potrebbero essere contaminati. Non ci sono leggi che obbligano i produttori a seguire le norme di igiene e di sicurezza e quindi non meravigliatevi se non hanno prodotti e impianti adatti. Anche quando dicono che un olio essenziale è 100% puro, pensano sempre all’uso esterno.

In poche parole non ascoltate qui vi dice che va ben l’olio essenziale di limone uso interno, non è una cosa da raccomandare. Inoltre, gli oli essenziali sono molto forti, sono concentratissimi, ingerire un olio essenziale dovrebbe essere solo fatto se controllati da un esperto e non come tentativi alla cieca fatti a casa.

In ogni caso, se volete certi benefici dell’olio essenziale di limone basta mangiarsi un limone normale inclusa la buccia. Non ci sono motivi per ingerire questo prodotto, non avrete nessun beneficio particolare ingerendolo.  Per vedere a cosa serve l’olio essenziale di limone potete leggere qui. Attenzione ad usarlo prima di uscire al sole, infatti si tratta di un prodotto fotosensibile, rende la vostra pelle più sensibile ai raggi solari.

 

dove comprare olio essenziale

Dove comprare olio essenziale? Meglio in negozi, farmacia o online?

Molti si chiedono quale marche comprare e dove comprare olio essenziale? Bisogna precisare prima di tutto che gli oli essenziali non so regolati quindi molta informazione che proviene dai fornitori non è necessariamente controllata. I problemi che si possono trovare quando si compra un olio essenziale sono che non sia puro, che sia diluito, che non sia olio essenziale, che sia stato contaminato da solventi o altre sostanze chimiche che possono anche essere dannose.

Alcuni problemi possono essere evitati semplicemente leggendo attentamente l’etichetta. Se l’olio si chiama fragranza o fragrance (molte etichette sono in inglese) non si tratta di olio essenziale ma di fragranza che serve a profumare ma non ha nessuna proprietà medicinale.

Un’altra cosa che dovete sempre controllare è da che pianta proviene l’olio. Il nome della pianta dovrebbe essere sempre in latino, se non lo trovate sull’etichetta non compratelo. Ma fate anche attenzione a certi oli cari (come l’olio di sandalo) che si fanno chiamare con il nome di una pianta ma usano un’altra. Ciò non è particolarmente dannoso ma se comprate un olio per delle proprietà particolare ma vi trovate invece l’olio di un’altra pianta, non è proprio il massimo.

Ovviamente evitate di spendere troppo poco, raramente una boccetta da 50ml per 2 euro sarà di buona qualità ma non dovete nemmeno spendere un patrimonio per avere una qualità decente. Ci sono diversi piccoli fornitori che comprando l’olio direttamente dai produttori e vendendo quasi esclusimente online riescono a mantenere i prezzi bassi. Ci sono invece diverse società americane che hanno prodotti piuttosto costosi, la qualità è generalmente buona ma una parte del costo serve a pagare per il loro marketing.

Dove comprare olio essenziale online?

Un consiglio generale è quello di fare una ricerca su Google quando trovate un fornitore o marca che non conoscete. Visitate il loro sito e leggete le recensioni che trovate Se siete contenti del prodotto e non avete letto niente di negativo, non dovete per forza comprarlo in farmacia o in un negozio, online normalmente troverete i prezzi migliori. Potete acquistare direttamente sui siti, su Amazon e guardate anche su eBay una volta che avete trovato il vostro fornitore di fiducia, cercate dove trovate i prezzi migliori.

Ovviamente come per altri prodotti i giudizi che trovate online sugli oli essenziali varia moltissimo. Ho visto recensioni negative di ottimi prodotti, mentre altri danno ottime recensioni di prodotti che ho trovato scadenti. Usate le recensioni per farvi un’idea generale ma non prendetele individualmente troppo seriamente prima di decidere dove comprare olio essenziale. Bisogna considerare che gli oli essenziali, come tutti i prodotti che derivano da piante, non sono sempre uguali, il profumo e la potenza possono variare da un raccolto ad un altro.

Fare il bagno con gli oli essenziali per sentirsi meglio

Indubbiamente uno dei modi semplici e veloce per usare gli oli essenziale è metterli nella vasca da bagno e fare un lungo bagno rilassante.

Gli oli e i loro migliorano l’effetto rilassante di un bagno caldo e lento, o l’effetto stimolante di un bagno caldo, non per niente molti bagnoschiuma in commercio contengono oli essenziali o fragranze simile. Gli effetti terapeutici di un bel bagno caldo o anche di un bagno freddo, sono conosciuti da tempo e in tutte le culture, si pensi solo ai bagni romani o a quelli turchi. Infatti i bagni romani avevano un misto di bagni caldi, freschi, vapori e anche facevano i massaggi aromatici.

Ovviamente se avete bisogno di rilassare i muscoli o avete raffreddore o influenza è importante fare un bagno ben caldo. Infatti non solo il caldo rilassa i muscoli e calma il dolore ma la sudorazione aiuta ad eliminare tossine. Ovviamente se avete la febbre alta evitate il bagno caldo, il corpo sta già cercando di eliminare tossine alzando la temperatura. fare un bagno caldo potrebbe farvela alzare di più, il che potrebbe essere pericoloso. In questo caso meglio fare un bagno tiepido.

Il bagno freddo invece funziona bene quando volete stimolarvi e tonificarvi, chiaramente non potrete stare molto a mollo! Generalmente si ha maggiore effetto degli aromi degli oli essenziali con un bagno caldo bello vaporoso ma tenete presente che tanti bagni caldi possono stancarvi, farvi venire sonno e diminuire l’elesticità della pelle, quindi fateli con moderazione.

Molti usano gli oli essenziali direttamente nella vasca da bagno. Non esagerate con le dosi, bastano 5-10 gocce di olio essenziale per una vasca da bagno. Alcuni suggeriscono di mischiarli ad un olio vettore ma sinceramente ho trovato con l’olio vettore di mandorle dolci che la vasca diventa troppo oliata, non è piacevole sulla pelle e si rischia di scivolare. Ma ltri oli potrebbero funzionare meglio. Potete comunque mischiarli a sali come per esempio quelli di Epsom. Ci sono comunque anche miscele già pronte sul mercato.

Quali oli essenziali mettere nella vasca da bagno?

La decisione è vostra, l’olio di lavanda va sempre bene per rilassarvi e mettervi di buon umore, altri usano rosmarino o olio di maggiorana per i muscoli stanchi e doloranti. Attenzione agli oli essenziali di agrumi che tendono ad essere foto sensibili, ovvero se fate un bagno e andate poi al sole rischiate di scottarvi facilmente. Altri possono dare fastidio alla pelle, per esempio ho trovato che l’olio di finocchio brucia parecchio nella vasca da bagno.

oli essenziali per l'acne

Oli essenziali per l’acne, quali sono e come usarli?

L’acne è un problema molto comune e gli oli essenziali possono forse aiutarvi. Dico forse perché non esiste mai una soluzione che vale sempre per tutti. Ci sono oli essenziale per l’acne che vengono usati con successo da molti ma lo stesso vale per qualsiasi medicina in commercio, potrebbero non funzionare su di voi.

Se volete provare cominciate dall’olio essenziale di tea tree che ha forti proprietà antibatteriche, queste non sono ipotesi ma sono confermate scientificamente. Se avete un tipo di acne batterica il tea tree dovrebbe aiutarvi a diminuire l’infezione. Diluitelo comunque in un olio vettore non grasso come l’olio di jojoba o di cocco. Un olio concentrato e non diluito potrebbe irritare e anche danneggiare la pelle.

Un altro olio che potete provare è quello di lavanda che ha proprietà anti batteriche ma anche contro lo stress e per molti lo stress peggiora l’acne. In questo caso, se vi piace il profumo, potete mettere delle gocce di olio essenziale di lavanda in una boccetta di latte idratante inodore. Ovviamente attenzione a quanto ne mettete, anche se l’olio di lavanda è quello che forse irrita meno mantenevi sotto il 2% di olio essenziale contro 98% di latte idratante.

Altri oli da provare sono quello di menta piperita o il ginepro. Potete anche provare a mischiarli e vedere quale funziona meglio per voi, state sempre attenti a non usarne una quantità eccessiva, ricordatevi sempre che gli oli essenziali sono potenti.

Altri oli essenziali per l’acne che potete considerare per il vostro tipo di acne.

 

Oli essenziali ed erbe vanno usate con cautela

Questo sito promuove un uso attento di oli essenziali ed erbe. Questi rimedi naturali sono ottimi per calmare sintomi di malattie, minimizzare e curare anche piccoli problemi ma non risolvono tutti i problemi. In questi tempi di fake news ci teniamo a precisare che mai diremo che un olio essenziale possa curare qualcosa di serio. Se avete problemi seri che siano depressione, dolori o altro andate dal vostro medico.

Ci sono persone che dicono che certi oli essenziali o erbe possono far guarire da praticamente tutto dal cancro all’epatite C. Questo non è assolutamente vero. Molti trovano che gli oli essenziali aiutino molto a tenere a bada i sintomi della chemioterapia, ciò è possibile ma anche molto soggettivo ma in questi casi conviene provare per vedere se funziona per voi. Ma mai sostituite la chemioterapia o qualsiasi altra terapia medica per una disturbo grave con un’erba o olio.

lemon

Ovviamente dovete controllare che erbe e oli essenziali che volete prendere non interferiscano con medicinali che prendete. Alcune erbe rendono difficile l’assorbimento di farmaci e quindi diventa un problema.

È possibile che un giorno si scopra che una tal erba o olio è in grado di curare qualche malattia grave, ma fin quando non si hanno prove non si rischia.

Quindi per chiarire le cose se avete problemi a prendere sonno e siete relativamente in buona salute, potete provare rimedi naturali, se siete un po’ stressati potete provare rimedi naturali. Lo stesso vale per altri disturbi non gravi come verrucche (l’olio di limone generalmente funziona sul serio, ma se non dovesse funzionare non vi succede niente di grave), pelle secca, forfora, pelle grassa, acne ecc. ecc. Lo stesso vale se avete dolori mestruali o raffreddore, se i rimedi naturali funzionano meglio per voi.

Bisogna anche precisare che certi sintomi che possono apparire innocui o quasi, come prurito o tosse,  se continuano nel tempo possono indicare un problema più serio e quindi mettete giù la vostra boccettina di olio essenziale e recatevi dal medico.

 

olio essenziale per l'insonnia

Migliore olio essenziale per l’insonnia, quale sarebbe?

Che brutta l’insonnia, sia quando non si riesce a dormire dall’inizio o ci si sveglia alle due del mattino e non riesce a riprendere sonno. Non vogliamo nemmeno riempirci di pillole per dormire, ma esiste un olio essenziale per l’insonnia?

Si e in effetti ne esistono diversi. Bisogna premettere che non hanno l’effetto dei sonniferi farmaceutici, ma possono decisamente aiutare a dormire. Soprattutto se fate un bel bagno caldo prima di andare a letto, possibilmente con alcune gocce di uno di questi oli. Un altro metodo è indubbiamente il diffusore da accendere prima di dormire oppure fare un massaggio dei polsi, collo e nuca e piante dei piedi con il vostro olio insieme all’olio vettore di vostra scelta.

sleeping

L’olio essenziale per l’insonnia che conoscono tutti è sicuramente la lavanda. Questo olio ha proprietà contro l’ansia e vi aiuta a rilassarvi, è proprio l’ansia a volte che ci tiene svegli.

Un’altro olio da considerare se potete permettervelo è la camomilla soprattutto quella romana. Dovreste conoscere le proprietà della camomilla che aiuta a rilassarsi e a dormire.

Altri oli da considerare sono:

benzoino dal buon profumo di vaniglia aiuta a rilassarsi e funziona bene contro l’ansia, ha anche proprietà sedative.,

vetiver rilassa la mente ma un aroma che non piace a tutti, potete comunque mischiarlo ad altri oli

maggiorana, se decidete di usare questo olio scegliete la maggiorana dolce che ha maggiori proprietà sedative.

legno di cedro,  un altro olio rilassante che vi aiuta a “spegnere il cervello”

e incenso che aiuta a rilassarsi e ha proprietà sedative.

Non dovete scegliere un solo olio essenziale per l’insonnia, potete fare una miscela di vostro gradimento. Gli oli elencati sopra sono i migliori da usare e alcuni si mischiano bene insieme. Non usate altri oli come la menta piperita che invece vi tiene svegli.

Un buona miscela è lavanda e legno di cedro, due gocce di ciascuno in olio vettore e massaggiato sul collo e piedi. Oppure qualche goccia di entrambi sul cuscino o nella vasca da bagno.

 

Send this to a friend