Sapete quali sono le note degli oli essenziali? 351

note degli oli essenziali

Forse non sapevi che esistono anche le note degli oli essenziali. Le note sono molto usate in profumeria per decidere come mescolare i diversi aromi.

Ti serve sapere le note degli oli essenziali soprattutto se usi un diffusore e vuoi profumare la stanza con diversi aromi o vuoi creare prodotti profumati con oli essenziali. Ma una conoscenza di queste note è sempre importante se vuoi usare oli essenziali.

Quali sono le note degli oli essenziali?

Ci sono tre tipi di note: alte, medie e basse.

Le note alte sono composte da molecole piccole e vengono assorbite velocemente dalla pelle e inoltre evaporano presto. In genere tendono ad essere usate per risvegliare e dare vitalità. Alcuni esempi di oli essenziali in questa categoria sono oli essenziali ottenuti da agrumi come limone, pompelmo, bergamotto e arancio, lavanda, menta piperita, basilico e eucalipto.

La maggioranza degli oli essenziali appartengono alle note medie, generalmente non hanno un aroma molto forte e vengono usati per rinforzare e bilanciare altri aromi. Tra gli oli essenziali in questo gruppo abbiamo cannella, cipresso, pepe nero, ginepro , finocchio, albero del tè, geranio e rosmarino.

Le note degli oli essenziali considerate alte sono invece quelle dagli aromi forti e che evaporano lentamente. Per esempio l’incenso il benzoino, il sandalo, il legno di cedro e la mirra.

Generalmente per creare un aroma si parte dalla nota bassa per dare una base duratura, si aggiunge una o più note alte per dare un po’ di vita ed energia e si conclude con una nota media per bilanciare il tutto. Ci sono tante ricette in giro di aromi piacevoli per diverse occasioni o per cambiare il mood di una stanza ma potete sempre fare esperimenti. Solo una volta ho dovuto buttare via una miscela e inventando combinazioni di aromi ho scoperto molte miscele estremamente gradevoli.

Altri oli essenziali da scoprire

olio essenziale di camomilla

Olio essenziale di camomilla; a cosa serve e come usarlo

L’olio essenziale di camomilla sarebbe un olio da tenere in casa, purtroppo però è piuttosto costoso e molti preferiscono altri oli. …

0 comments

Olio essenziale di lavandina; a che serve e come si usa

Il nome latino della pianta di lavandina è Lavandula x intermedia , si tratta di un incrocio tra la lavanda …

0 comments

Acqua di rose: di cosa si tratta e come usarla

Durante la distillazione di fiori per creare l’olio essenziale rimane dell’acqua, spesso quest’acqua viene usata, anche se la più famosa, …

0 comments

 

Previous ArticleNext Article

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: