olio essenziale di alloro

Olio essenziale di alloro; cose che dovete sapere

L’olio essenziale di alloro è ottenuto dalle foglie di questo albero chiamato anche lauro. Non un olio essenziale molto usato.

Storia e informazione sull’alloro

L’alloro è un albero sempreverde originario dell’area Mediterranea, Europa e Stati Uniti. L’albero cresce fino ad un’altezza di 15 o 18 metri al massimo, è di colore verde scuro con foglie molto aromatiche e piccoli fiori gialli.  e piccolo giallo Nome botanico: Laurus nobilis
Famiglia: Lauraceae
L’olio essenziale è ottenuto dalle foglie.
Per i greci e i romani l’alloro era simbolo di gloria ed essere incoronati con l’allora era il più grande onore. In Grecia erano soprattutto i re, poeti, studio e atleti ad essere incoronati. A Roma erano i generali che si incoronavano loro stessi. I Romani mettevano le foglie quando facevano il bagno per rilassarsi. Usavano già le foglie di allora nel cibo per dare maggiore sapore. I Romani credevano che l’allora servisse anche contro la peste, per quello piantavano alberi in città
I Greci usavano le foglie anche per infiammazioni delle vie urinarie e anche contro le punture di insetti. Le foglie venivano usati anche per disturbi mestruali e dolori alle articolazioni
Nel Medievo l’alloro era anche usato per abortire. Veniva anche usato per facilitare il parto.
In Inghilterra all’epoca dei Tudor, le foglie venivano usate per rinfrescare gli ambienti.
In diverse culture un tè fatto con le bacche essiccate viene consigliato per stimolare l’appetito e favorire la digestione.

Usi Pratici dell’olio essenziale di alloro

Riscalda e migliora la circolazione, favorisce anche la traspirazione
Aiuta a digerire
Aiuta nella riduzione della cellulite
Calmante, riduce lo stress
Inalare i vapori serve a migliorare la respirazione
Migliora  la prontezza di riflessi
Allevia le articolazioni e muscoli doloranti
Disinfettante
Respinge gli insetti

Proprietà dell’olio essenziale di alloro

Abortivo, analgesico, antibatterico, anticoagulanti, antimicotico, antinevralgica, antiossidante, antiprurito, antireumatico, antisettico, antispasmodico, purgante, aperitivo, astringente, carminativo, colagogo, diaforetica, digestivo, diuretico, emetico, emmenagogo, espettorante, febbrifugo, epatica,  repellente per insetti, lassativo, nervino, sedativo, stimolante (digestione), stomachico, tonico

Come usare l’olio essenziale di alloro in aromaterapia?

Applicazione, diffusore, inalatore, lampadina, anello, massaggi, spruzzato, inalazione di vapore
Attenzione: le persone con pelle sensibile o secca, richiedono una quantità maggiore di olio vettore quando applicano questo olio sulla pelle. Utilizzare solo in piccole quantità.

Naissance Olio di Alloro - Olio Essenziale Puro al 100% - 10ml

Price: 21,99 €

1 used & new available from 21,99 €

olio essenziale di lime

Olio essenziale di lime; proprietà e cose da sapere

L’olio essenziale di lime non è tra gli oli che si devono per forza avere ma ha un ottimo profumo, oltre che qualche proprietà medica, soprattutto se mischiato con altri oli.
L’olio essenziale è ottenuto dalla buccia del frutto. L’olio è giallo pallido al verde oliva colore con un forte, aroma di agrumi.

Storia e Informazione dell’olio essenziale di lime

Il lime è un albero sempreverde originario dell’Asia. L’albero cresce fino ad un’altezza di circa 3 metri e pruduce fiori fragrante  bianchi che diventano frutti un po’ acidi verdi e polposi. 
Il frutto del lime è diventato popolare dopo che medici nel 1800 scoprirono che l’alto contenuto di vitamina C aiuta a prevenire e curare lo scorbuto. I marinari britannici vennero  chiamati “limeys” perché aggiungevano i lime alla loro dieta come prevenzione.
Nome botanico: Citrus aurantifolia.
L’olio si ottiene dalla buccia.

Usi Pratici dell’olio essenziale di lime

Viene spesso usato al posto dell'olio essenziale di limonePurificante, aiuta nella riduzione della cellulite. Viene anche usato per la pelle grassa e per rinforzare le unghie fragili. 
Rinforza il sistema nervoso; utilizzato nei momenti di debolezza
Riduce lo stress
Migliora l’umore; rinfresca, fmigliora la chiarezza mentale e la prontezza di riflessi, acuisce i sensi
Disinfetta
Documentata Proprietà
Antibatterico, antidepressivi, anti-litico, antiossidante, antireumatico, antisclerotic, antiscorbutico, antisettico, antispasmodico, antitossica, antivirale, aperitivo, astringente, rinfrescante, depurativo, disinfettante, febbrifugo, emostatico, epatica, insetticida, rinfrescante, rigenerante, stimolante digestivo e linfatico), tonico , edificante
[amazon_link asins=’B00SVAAG4G,B0054S54W2,B076P5KY5G,B006LXD5G6′ template=’ProductCarousel’ store=’aromiepiante-21′ marketplace=’IT’ link_id=’9016ec76-481b-4a93-9be6-3a4142053266′]

Come utilizzare l’olio essenziale di lime

Applicazione sulla pelle se ben diluito, nel bagno, diffusore, inalatore, massaggi e spruzzi
Attenzione: le Persone con pelle sensibile o secca richiedono maggiore olio vettore quando si utilizza l’olio essenziale per via topica. Utilizzare sempre piccole quantità. Il lime è fototossico. Evitare l’esposizione alla luce diretta del sole per diverse ore dopo l’applicazione di olio sulla pelle.
Nome botanico: Citrus aurantifolia.
Si mescola bene con: altri oli essenziali di agrumi, lavanda, citronella e neroli
olio essenziale di ginepro

Olio essenziale di ginepro, cose da sapere e come usarlo

L’olio essenziale di ginepro viene usato da secoli per disinfettare, rilassare e anche contro gli insetti. Non un olio comunissimo ma da considerare se volete avere altri oli oltre a quelli più usati. L’olio dovrebbe chiamarsi di bacche di ginepro visto che viene estratto da questa parte della pianta.

Nome botanico: Juniperus communis.

Storia e Informazioni dell’olio essenziale di bacche di ginepro

Il ginepro è un arbusto o albero sempreverde, originario dell’Europa, Asia, e ll’Emisfero Settentrionale. Il cespuglio è di circa 1–2 metri di altezza e a volte raggiunge anche i 30-40 metri. Ha le foglie simili a quelli di altre conifere ad aghi. Ci vogliono tre anni per la maturazione di una bacca che inizialmente è verde e diventa con il tempo blu. Le bacche di ginepro, che non sono vere bacche, crescono solo in alcune specie di ginepri. 
I Romani usavano le bacche come antisettico e per aiutare la digestione, la tosse, raffreddore, problemi del tratto urinario, tumori, e morsi di serpente, nonché per insaporire i cibi.
Nel Medioevo, il ginepro venica bruciato per proteggere le persone contro la peste.
L’albero del ginepro era una fonte di cibo per gli Indiani d’america. Mangiavano la corteccia interna, bevevano un tè dalle foglie e usavano le bacche per fare dolci.
[amazon_link asins=’B00500XS22,B017WEFUWE,B07HQVJ6K3,B011LMJA4M,B07FZYM5MK’ template=’ProductCarousel’ store=’aromiepiante-21′ marketplace=’IT’ link_id=’cc1a082f-4485-4c51-a720-ba37d423d38c’]
Dalle bacche si può anche fare un tè ad alto contenuto di vitamina C. Le bacche venivano usate come tonico del sangue, per aiutare la digestione, abbassare la febbre, dolori muscolari e delle articolazioni, e problemi del tratto urinario. I rami venivano anche bruciati per disinfettare le abitazioni, così come durante i riti cerimoniali per la buona fortuna. Il fumo è stato anche usato per aiutare i problemi respiratori. Ogni parte dell’albero è stato utilizzato come antisettico.
In Europa, il ginepro era stato considerato utile contro il colera, la febbre tifoide, e per espellere i vermi.
 Le bacche vengono utilizzate per fare il gin, sono anche aggiunte agli arrosti e usate al posto del caffè.
Usi pratici dell’olio essenziale di ginepro
Purificante, aiuta nella riduzione della cellulite; aiuta l’intestino. Rilassante e riduce lo stress, migliora la chiarezza mentale e la memoria. Diminuisce il dolore, gonfiori dolorosi, mestruazioni dolorose e la ritenzione idrica.
Buono anche come disinfettante e per respingere gli insetti. Viene anche usato per l’acne 

Proprietà dell’olio essenziale di bacche di ginepro

Abortivo, analgesico, antimicotico, anti-infiammatori, anti-litico, antireumatico, antiscorbutico, antisettico, antispasmodico, antitossico, afrodisiaco, astringente, purificatore del sangue, carminativo, colagogo, cicatrizzante, depurativo, disintossicante, digestivo, disinfettante, diuretico, emmenagogo, espettorante, guarigione, emostatico, insetticida, nervino, parasiticida, rinfrescante, rubefacente, sedativo, stimolante del tratto genito-urinario, stomachico, sudorifero, tonificante, rassodante, vermifugo, vulnerario

Metodi di Utilizzo dell’olio essenziale di ginepro

Come per altri tipi di olio potete usarlo in massaggi con olio vettore, può essere inalato, spruzzato con acqua, messo nella vasca da bagno o in un diffusore.

Si mescola Bene con: arancia Dolce, lavanda, geranio, vetiver, legno di cedro, pepe nero

Caratteristiche di un olio essenziale di ginepro: Bianco di colore giallo paglierino, con un aroma legnoso e balsamico
Attenzione: il ginepro  ha un forte effetto stimolante sulle reni, utilizzare solo in piccole quantità. Evitare l’uso su una persona che è debole di reni.  Evitare l’uso in gravidanza, in quanto può stimolare il muscolo uterino. Esiste anche un olio essenziale distillato dagli aghi e rametti di ginepro. Non usare per bambini sotto i 12 anni
OLIO ESSENZIALE DI GERANIO

Olio essenziale di geranio; cose che forse non sapete

L’olio essenziale di geranio è ottenuto dalle foglie, steli e fiori. Non tra gli oli essenziali che hanno tutti ma un olio che forse volete anche imparare a conoscere. Molto utile se volete allontanare gli insetti ma anche per la pelle, contro la cellulite e per i problemi della menopausa.

Nome botanico: Pelargonium graveolens.
Sinonimi: Rosa geranio Pelargonium, geranio Bourbon.
Botanica Famiglia: Geraniaceae.

Storia e Informazioni sull’olio essenziale di geranio

Il geranio è una piccola  pianta originaria dell’Africa, che conoscete tutti. La pianta cresce fino ad un’altezza di circa 1 metro, ha foglie profumate di  rosso, viola, e altri colori. Ci sono oltre settecento specie diverse di geranio.
In tempi antichi, il geranio era considerato una cura ottima per guarire da ferite e fratture ossee.
Gli Indiani d’America bevevano un tè fatto con le radici in polvere per la dissenteria, emorragie e ulcere.
Le donne  native Americane bevevano un tè fatto con le radici, che in teoria doveva evitare  la gravidanza.

Proprietà dell’olio essenziale di geranio

Analgesico, antibatterico, anticoagulante, antidepressivo, antidiabetico, antimicotico, anti-infiammatorio, antinevralgico, antisettico, antispasmodico, antistress, astringente, cicatrizzante,  deodorante, depurativo, diuretico, cicatrizzante, emostatico, repellente per insetti insetticida, parasiticida,  rinfrescante, regolatore (ghiandolare funzioni e ormoni), ringiovanimento della pelle del tessuto), sedativo, stimolante del sistema linfatico, tonificante, rassodante

edificante (menopausa e tensione premestruale), vasocostrittore, vermifugo

I principi attivi dell’olio di geranio sono il geraniolo, acetato di geranile, e citronellolo. L’olio ha un effetto calmante, riequilibrante, e un effetto edificante, rendendolo un utile trattamento per la depressione, ansia e attacchi di panico. Ha anche proprietà che lo rendono particolarmente adatto durante la pubertà, le mestruazioni e la menopausa.

Modi di uso dell’olio essenziale di geranio

Applicazione, lampada aroma, bagno, diffusore, inalatore, lampadina, anello, massaggi e vapore

Si mescola Bene con: Rosa, lavanda, patchouli, oli essenziali di agrumi,  legno di sandalo e legno di cedro
Oli alternativi: Rosa (Rosa damscena), salvia sclarea (Salvia sclarea), lavanda (Lavandula angustifolia)
Metodo di Estrazione: distillazione in corrente di Vapore delle foglie e dei fiori

Purificante, aiuta nella riduzione della cellulite
Calmante per il sistema nervoso in piccole quantità e stimolante in grandi quantità; riduce la tensione
Umore edificante; incoraggia la comunicazione
Diminuisce il dolore e l’infiammazione
Stimola le ghiandole surrenali
Disinfettante
Respinge gli insetti
Lenisce le punture di insetti, pidocchi, zecche
Buono per pelle Matura, pelle grassa, acne, dermatite, eczema
Usato per problemi Mestruali, menopausa, problemi, regolando la funzione ormonale, la congestione del seno, PMS
Utilizza per Neonati e Bambini: Adolescenti acne.

Avvertenze e controidindicazioni

Attenzione: Non si conoscono controindicazioni generali per uso aromaterapia. Alcune specie di geranio (per esempio, il Bourbon) possono causare la sensibilità della pelle

Esempi di uso di questo olio

L’olio di geranio è un buon olio per un bagno rinfrescante, e si combina bene con gli oli di rosa, agrumi e basilico. Può essere utilizzato in tutti i tipi di preparazioni cosmetiche ed è molto efficace come astringente. L’olio essenziale di di geranio è  buono sia  per pella grassa o secca,utile nel trattamento di acne e invecchiamento della pelle. Si tratta di un ingrediente efficace per il trattamento di disturbi della pelle come l’eczema e l’herpes zoster. Aggiunto ad oli da massaggio, geranio è un deterrente contro il virus dell’herpes.
Un gargarismo ottenuto da 1 goccia di olio di geranio per una tazza (235 ml) di acqua è particolarmente utile per infiammazioni della bocca e della lingua.

Potete usarlo nel diffusore per repellere gli insetti e rilassare ma non tutti amano il suo aroma. Mischiato alla lavanda o oli di agrumi diventa più gradevole anche a coloro che non lo amano.

olio essenziale di petitgrain

Olio essenziale di petitgrain; a cosa serve e come usarlo

L’olio essenziale di petitgrain è ottenuto dalle foglie e dai ramoscelli. Molto simile all’olio di neroli ma generalmente meno costoso. Non comunissimo ma relativamente facile da trovare.
Ottimo da mettere nel diffusore, soprattutto insieme ad altri agrumi come il limone per profumare e rinfrescare la casa.  Provate anche una miscela come lavanda e petitgrain per migliorare il vostro umore. Non usatelo però alla sera prima di andare a dormire. 
Nome botanico: Citrus aurantium
Famiglia: Rutaceae

Storia e Informazione dell’olio essenziale di Petitgrain

L’olio di Petitgrain è derivato dalle foglie e rami di questi agrumi che sono alberi sempreverdi e  sono nativi dell’ Asia.
L’olio è ampiamente usato in profumeria e per uso nei cosmetici, viene usato spesso al posto del limone. 

Usi Pratici dell’olio essenziale di petitgrain

Si usa spesso per il raffreddore
Calma i nervi, allevia l’ansia, la tensione e lo stress mentale; favorisce un sonno riposante, Per questo motivo, viene usato spesso per la meditazione
L’olio essenziale di petitgrain aiuta a migliorare la chiarezza mentale e la prontezza di riflessi
[amazon_link asins=’B006O955MY,B01KADO6MY,B075CCYJMP,B0073S080E,B07CHWSNPP,B009PTWW58′ template=’ProductCarousel’ store=’aromiepiante-21′ marketplace=’IT’ link_id=’1c663954-7f67-45dc-a0f2-f9145561813a’]
Serve anche per la pelle irritata e molti lo usano per l’acne
Non esistono contraindicazioni precise per questo olio, chiaramente diluirlo sempre soprattutto se usato direttamente sulla pelle, Solo per uso esterno e mai orale.
Essendo sia sedativo che stimolante non usatelo per cercare di dormire, va bene per meditazione e rilassarsi,  ma non per prendere sonno.

 Proprietà di questo olio essenziale

Antidepressivo, antisettico, antispasmodico, antistress, astringente, calmative, deodorante, digestivo, fissativo, nervino, rinfrescante, calmante, stimolante (sistema digerente),  tonico, edificante
In aromaterapia viene usato nelle lampade, nel bagno, nei diffusori, inalatori, come spruzzo e diluito in olio per massaggi.
L’olio ha un colore colore giallo leggermente ambrato. Profuma decisamente di limone.
Potete mischiarlo con successo a tanti oli come la lavanda, il geranio, il bergamotto, l’incenso, il sandalo e il rosmarino.
arancio dolce per il viso

Olio essenziale di arancio dolce per viso, capelli e altro

Solo a sentire la parola arancio dolce viene la voglia di farsi un’aranciata, ma questo frutto ha anche altri impieghi, non solo si mangia o si beve. Infatti si usa l’arancio dolce per viso, capelli e anche altre cose come potrai scoprire in questo articolo. Inoltre ha un ottimo aroma!

Molti dicono di usarlo contro l’acne e ci sono anche motivi per i quali sarebbe efficace. Prima di tutto è antibatterico e anti infiammatorio ma come altri oli provenienti da agrumi è anche astringente. Se usate sulla pelle però dovete fare attenzione perché è un olio fotosensibile. Ovvero se andate al sole rischiate di scottarvi facilmente. In ogni caso non mettetelo mai sulla pelle mai allo stato puro, diluitelo in qualche olio vettore.

Sembra anche che la combinazione olio essenziale di arancio dolce e olio essenziale di basilico sia particolarmente effettiva contro l’acne.

Altri invece consigliano di usarlo per i capelli soprattutto se si ha lo scalpo irritato, l’olio essenziale di arancio dolce grazie alle stesse proprietà anti batteriche e anti infiammatorie funziona anche per lo scalpo. Inoltre ha il vantaggio di favorire la crescita dei capelli e di rinforzarli. Si dice anche che la vitamina C che contiene sia buona per rinforzare le radici dei capelli.

Altri diranno che sia anche utile contro la depressione e qui ci fermiamo. Che possa mettervi di buon umore siamo anche d’accordo ma se soffrite di depressione clinica e seria non basta l’olio essenziale di arancio dolce. Dovete andare da un medico specializzato. Potete usare gli oli essenziale come medicina complimentare, per aiutarvi a superare certi momenti difficili ma non devono mai sostituire altre cure per malattie e disturbi seri. La depressione deve essere presa seriamente. Chiaramente se l’olio essenziale di arancio dolce vi fa sentire meglio, usatelo pure, ma non evitate il dottore.

Per finire l’olio essenziale profuma la stanza e tiene alla larga gli insetti. Usatelo anche come deodorante dell’ambiente, spruzzatelo mischiato con acqua e avrete quella bella sensazione di fresco e pulito.

olio essenziale di curcuma

Olio essenziale di curcuma; a cosa serve e come usarlo

Negli ultimi anni si è parlato molto delle proprietà medicinali della curcuma, una spezia usata molto nella cucina asiatica e medio-orientale. È uno degli ingredienti principali del curry. Come lo zafferano è anche un colorante alimentare naturale e viene usata nella medicina ayurvedica indiana per curare diversi malanni.

Nella erboristeria cinese viene usata invece per curare mal di denti, coliche, ematomi, dolori mestruali e molto altro. Sicuramente sappiamo che è ricca di minerali e vitamina C.

Si tratta di un’erba perenne che cresce in climi tropicali, sia in Asia che nelle Americhe,  e raggiunge un metro d’altezza. Produce fiori gialli ma la parti che viene usati maggiormente sia in medicina che per la cucina sono le radici.

turmeric

Ha proprietà anti-batteriche, diuretiche, lassative, insetticide, anti-infiammatorie, antidolorifiche e stimolanti. Contiene tumerone tra le tante sostanze attive e curcumina. Si dice anche che la curcumina sia anticancerogena e antiossidante. Ci sono stati studi di ricerca in materia ma non si hanno ancora risposte definitive.

L’olio essenziale ha un colore giallastro con punte di blu e un odore un po’ legnoso.

A cosa serve l’olio essenziale di curcuma?

Generalmente viene usato in aromaterapia in due casi, uno come anti-infiammatorio soprattutto in casi di artrite o per problemi di digestione.

Per l’artrite potete fare massaggi una o due volte al giorno. 3 gocce di olio essenziale di curcuma per un cucchiaio di olio vettore. Per maggiore effetto mettere anche una goccia di olio essenziale di incenso.

Può essere usato sulla pelle per problemi come acne o in tutti i casi quando serve un anti-batterico. Usatelo sempre bene diluito in olio vettore.

Viene anche usato per combattere la forfora e problemi dello scalpo. Altri lo usano in acqua per fare gargarismi, sembra sia ottimo per l’igiene orale e prevenire carie ed infezioni.

Per raffreddori potete mettere 5-10 gocce di olio essenziale in una bacinella di acqua bollente, mettete un asciugamano sulla testa e inalate il vapore.

[amazon_link asins=’B0044UG6JG,B07CHXSYL8,B07H8FC6T3,B01A92SYMY,B076YW6GZR’ template=’ProductCarousel’ store=’aromiepiante-21′ marketplace=’IT’ link_id=’151d9ff8-9469-4458-926a-66387f11632f’]

Ci sono anche coloro che affermano l’olio essenziale di curcuma sia ottimo per migliorare la memoria e che possa servire a prevenire certe malattie come Alzheimer o Parkinson. Chiaramente servono altre ricerche per poterlo affermare con sicurezza.

Avvertenze all’uso dell’olio essenziale di curcuma

Il tumerone può diventare irritante se usato spesso o in grosse quantità, quindi usate l’olio di curcuma con una certa moderazione. Non dare ai bambini sotto i 12 anni ed evitare durante la gravidanza.

Altri oli essenziali

Olio essenziale di lavandina; a che serve e come si usa

Il nome latino della pianta di lavandina è Lavandula x intermedia , si tratta di un incrocio tra la lavanda …

0 comments
OLIO ESSENZIALE DI GERANIO

Olio essenziale di geranio; cose che forse non sapete

L’olio essenziale di geranio è ottenuto dalle foglie, steli e fiori. Non tra gli oli essenziali che hanno tutti ma …

0 comments
olio essenziale di camomilla

Olio essenziale di camomilla; a cosa serve e come usarlo

L’olio essenziale di camomilla sarebbe un olio da tenere in casa, purtroppo però è piuttosto costoso e molti preferiscono altri oli. …

0 comments
olio essenziale di neroli

Olio essenziale di neroli; usi e cose da sapere

L’olio essenziale di neroli è ottenuto dai fiori, non un olio molto usato ma da considerare se volete avere una …

0 comments

10 benefici dell’olio essenziale di lavanda

L’olio essenziale più comune e anche più sicuro, adatto anche per i bambini, il jolly di tutti gli oli essenziali. …

0 comments

 

olio essenziale di ylang ylang

Olio essenziale di ylang ylang; cose da sapere e come usarlo

L’olio essenziale di ylang ylang è calmante e rilassante ma ha anche un grande aroma, usato molto in profumeria. 
Nome botanico: Cananga odorata var. genuina, Unona odorantissimum
Famiglia: Annonaceae
L’olio essenziale è ottenuto dai fiori.

Storia e Informazioni dell’olio essenziale di ylang ylang

Ylang-ylang è un albero sempreverde originario dell’Asia. L’albero cresce fino ad un’altezza di circa  25 metri), ha foglie lucide e  fiori grandi gialli e profumati che diventano frutti neri, con numerosi semi di colore nero all’interno. Ylang-ylang è noto anche come albero profumato
I fiori vengono raccolti all’alba. Se sono rovinati non possono essere utilizzati
 Il nome di ylang-ylang in lingua Malese significa “fiore dei fiori”.
 In Indonesia, i ifiori di ylang-ylang vengono messi sul letto di una coppia di sposi la prima notte di nozze.
Le foglie vengono strofinate sulla pelle per aiutare a ridurre il prurito. La resina degli alberi è utilizzata per dolori muscolari e delle articolazioni e problemi della pelle.
La prima distillazione dell’olio essenziale è chiamata ylang-ylang extra ed è considerata nel settore per essere il più alto e puro grado. Come la distillazione continua cala anche la  qualità o ovviamente il costo. Le classi superiori sono utilizzate nella formulazione di profumi.
Ylang-ylang è un ingrediente di tanti cosmetici, saponi, detergenti, lozioni e profumi. È anche ampiamente utilizzato in alimenti, bevande alcoliche e bevande regolari, dessert a base di latte, prodotti da forno, caramelle.
Ylang-ylang mescolato all’olio di cocco è conosciuto come olio di macassar.

Usi Pratici dell’olio essenziale di ylang ylang

Ha un effetto calmante, rilassante, riduce lo stress; favorisce un sonno riposante
Euforico, afrodisiaco; rende facile esprimere  emozioni e sentimenti, migliora la comunicazione
Buono  contro la tensione muscolare, diminuisce il dolore
Disinfettante e antisettico e utile per  il ringiovanimento della pelle e dei capelli
Ottimo per la pelle grassa, acne e la cura generale della pelle
Usato in casi di depressione e  insonnia

Proprietà di questo olio essenziale

Antidepressivo, antiprurito, antisettico, afrodisiaco, calmante, carminativo, emmenagogo, emolliente, euforizzante, fissativo, idratante, nervino, rilassante, sedativo, stimolante del sistema circolatorio, tonico

Come utilizzare l’olio essenziale di ylang ylang in aromaterapia

Tramite lampada, nel bagno, diffusore,  inalatore anche personale, anello, massaggi e spruzzo
Si mescola bene con: arancia dolce, lavanda, geranio, limone, bergamotto, legno di sandalo, pompelmo e  gelsomino
Caratteristiche dell’ olio assenziale: di colore giallo paglierino, con un  profumo dolce e floreale ma molto forte, quasi inebriante
Principali Componenti Chimici dell’Olio Essenziale: Sesquiterpeni, alcoli, esteri e fenoli 

 Avvertenze e contraindicazioni

Attenzione: Può causare mal di testa o nausea se usato in grandi quantità

Altri oli essenziali da scoprire

OLIO ESSENZIALE DI MANDARINO

Olio essenziale di mandarino; i suoi benefici e come usarlo

Sicuramente l’olio essenziale di mandarino ha un buon profumo che riconosciamo tutti ma ha anche altre proprietà? Nome botanico: Citrus …

0 comments
olio essenziale di ginepro

Olio essenziale di ginepro, cose da sapere e come usarlo

L’olio essenziale di ginepro viene usato da secoli per disinfettare, rilassare e anche contro gli insetti. Non un olio comunissimo …

0 comments
OLIO ESSENZIALE DI POMPELMO

Olio essenziale di pompelmo; a cosa serve e come si usa

L’olio essenziale di pompelmo, uno dei tanti oli che provengono da agrumi. Non i più potenti dal punto di vista …

0 comments
OLIO ESSENZIALE DI BERGAMOTTO

Olio essenziale di bergamotto; a cosa serve e come usarlo

Uno degli oli essenziali più usati e conosciuto per avere un effetto di equilibrio sia per la mente che per il corpo. L’olio essenziale di bergamotto viene spesso usato per tirare su il morale.

Nome botanico: Citrus bergamia
Famiglia: Rutaceae
L’olio essenziale è ottenuto dalle scorze del frutto.

 

Storia e Informazioni dell’olio essenziale di bergamotto

Il bergamotto è un agrume sempreverde  originario dell’Asia. L’albero cresce fino ad un’altezza di circa 4,5 metri e ha frutti verdi/gialli non commestibili.

Il bergamotto è stato scoperto crescere in Calabria, in Italia, nel 1600. L’essenza era stata inizialmente venduta nella città di Bergamo in Lombardia e da qui abbiamo il nome.
Nella medicina tradizionale italiana, l’olio veniva usato come rimedio contro i vermi e le febbri.
Il bergamotto è rinomato per il suo aroma ed è molto usato in profumeria e viene messo nel tè Earl Grey.

Usi teraupetici dell’olio essenziale di bergamotto

L’olio del bergamotto viene usato come anti depressivo e anche per abbassare le febbri. Ha anche proprietà antibatteriche e antivirali.

Usato molto contro le cistiti e altre infezioni delle vie urinarie, qualche goccia nella vasca da bagno può prevenire infezioni
Buono in casi di ansia e depressione, secondo alcuni studi sembra che l’olio essenziale di bergamotto agisca sull’ipotalamo che controlla emozioni come rabbia e terrori. Occorre maggiore ricerca in questo campo, come capita spesso per gli oli essenziali, è difficile trovare sponsor per le ricerche.
Può servire a regolare l’appetito, non solo per chi non ne ha ma anche utile a chi ha sempre fame

 

Forte disinfettante utile anche contro l’acne o qualsiasi infezione cutanea

Purificante, aiuta nella riduzione della cellulite
Rilassante, allevia l’ansia, tensione nervosa e lo stress; favorisce un sonno riposante
Rinfrescante; migliora la chiarezza mentale, prontezza di riflessi, acuisce i sensi
Disinfettante
Ottimo per pelle Grassa, pelle infiammata, psoriasi, acne, eczema.
Da utilizzare anche per Indigestione, flatulenza, il raffreddore, l’influenza, l’ansia, la depressione.
Repellente per Insetti.

Analgesico, antielmintico, antidepressivo, antisettico, antispasmodico, antistress, antitossico, calmativo, carminativo, cicatrizzante, deodorante, digestivo, espettorante, febbrifugo, insetticida, lassativo, parasiticida, rinfrescante, sedativo, stomachico, tonico, energizzante, vermifugo

Avvertimenti e controindicazioni

Attenzione: le Persone con pelle sensibile o secca devono usare più olio vettore quando utilizzano l’olio essenziale sulla pelle. Il bergamotto è fototossico. Evitare l’esposizione alla luce diretta del sole per diverse ore dopo l’applicazione di olio sulla pelle.

Esempi di usi dell’olio essenziale di bergamotto

Potete unirlo agli oli essenziali di pepe nero, vetiver, lavanda, geranio, rosmarino e ylang ylang. Usate sempre un olio vettore se intendete metterlo direttamente sulla pelle.

Per dormire bene tutta la notte mischiate un paio di gocce di bergamotto con un olio vettore e massaggiatevi i piedi con questa miscela prima di andare a letto.

Si dice anche che una miscela di 2 parti olio essenziale di bergamotto e 1 parte olio essenziale di pepe nero sia ottima per chi vuole smettere di fumare

Altri oli essenziali da scoprire

olio essenziale di cipresso

Olio essenziale di cipresso, cose da sapere e come usarlo

Forse non sapevate che c’era un olio essenziale di cipresso, invece esiste proprio ed è anche piuttosto utile. Personalmente lo …

0 comments
olio essenziale di mirra

Olio essenziale di mirra; i suoi benefici e come usarlo

L’olio essenziale di mirra proviene da una resina di un albero che cresce in Somalia e altre regioni del nord …

0 comments
olio essenziale di cannella

Olio essenziale di cannella; cose da sapere e quando usarlo

Conosciamo tutti questa spezia per dolci e bevande ma esiste anche un olio essenziale di cannella utile in diverse occasioni …

0 comments
OLIO ESSENZIALE DI EUCALIPTO

Olio essenziale di eucalipto; a cosa serve e come usarlo

Nome botanico: Eucalyptus immersioni, eucalyptus globulus (Eucalipto), Eucaliptu macarthurii, Eucaliptus polybractea , Eucaliptus radiata, Eucalipus sideroxylon, Eucaliptus smithii Famiglia: Myrtaceae …

0 comments
olio essenziale di incenso

Olio essenziale di incenso; a cosa serve e come usarlo

L’olio essenziale di incenso, insieme alla mirra ci ricorda dei tre magi, era infatti uno dei tre doni che portarono …

0 comments

Hamamelis, a cosa serve e come usarla?

Cerco sempre di tenere una bottiglia di acqua di hamamelis in casa perché ha veramente tanti usi. Proviene dalla corteccia di  una pianta che si trova in Nord America e che è stata usata dagli indigeni americani da secoli.

Hamamelis (hamamelis virginiana) viene usata spesso per la pelle infiammata, ha proprietà che calmano la pelle in casi di eczema o acne. Funziona bene in tanti i casi di irritazione cutanea. Ha forti proprietà astringenti.

Se avete lo scalpo sensibili e dolorante potete applicare un po’ d’acqua di hamamelis direttamente sullo scalpo prima di lavare i capelli. Lasciare sullo scalpo qualche minuto.

[amazon_link asins=’B001231MGA,B00X5SOIQQ,B01GSIO9PO’ template=’ProductCarousel’ store=’aromiepiante-21′ marketplace=’IT’ link_id=”]

Viene spesso usata anche per problemi di emorroidi per le sue proprietà astringenti. Si trovano anche sul mercato fazzolettini di hamamelis da applicare direttamente sulla parte colpita.

hamamelis

Potete anche diluire 5ml di acqua di hamamelis in un bicchiere d’acqua e usare la miscela per fare gargarismi. Ovviamente non ingeritela. Sembra anche che possa servire a prevenire raffreddore e forse anche influenze grazie alle sue proprietà anti-virali.

Hamamelis ha diversi usi

Personalmente l’ho usata per infezioni della palpebra e orzaioli, ovviamente bisogna stare molto attenti di metterla solo fuori dall’occhio e non dentro. Normalmente uso bastoncini cotonati per applicare la hamamelis.

Se non avete mai usato hamamelis prima, fate una prova di allergia prima di usarla. Prendete qualche goccia di hamamelis e mettetela sulla pelle all’interno del gomito e lasciate per 24 ore. Se non si sviluppano reazioni allergiche nella zona dove l’avete applicata, potete continuare l’uso.

Altre erbe utili

Olio essenziale di salvia; cose da sapere e come usarlo

Nome botanico: Salvia sclarea Famiglia: Lamiaceae L’olio essenziale di salvia è ottenuto dalle punte dei fiori. Storia e informazione sulla …

0 comments
vetiver olio essenziale

Vetiver olio essenziale, benefici e come usarlo

Un olio essenziale usato relativamente poco e un pochino più caro di altri. Ma ci sono anche ragioni per usarlo …

0 comments
olio essenziale di arancio dolce per capelli

Olio essenziale arancio dolce per capelli, serve davvero?

Ci sono diverse ragioni per usare l’olio essenziale arancio dolce per capelli e non sono solo per bellezza.  Oltre ad …

0 comments
benefici del berberis

Benefici del berberis, usato contro il mal di gola

Quli sono i benefici del berberis? Forse relativamente poco conosciuto ma oltre a poter fare la marmellata di berberis (chi …

0 comments
olio essenziale menta piperita

Olio essenziale menta piperita per il mal di testa, ma serve davvero?

Molti diranno di usare olio essenziale menta piperita per il mal di testa ma ci chiediamo se serve davvero? La …

0 comments